Cronaca neraItaliaRussia

Ergastolano russo chiede il trasferimento in un altro istituto di pena

Non riesce a dormire per il rumore degli aerei militari

Un 50-enne pluriomicida condannato a vita, che sta scontando la pena nel carcere di massima sicurezza chiamato “Fiocco di neve” per la forma della sua costruzione, ha chiesto all’amministrazione  penitenziaria in un altro carcere di massima sicurezza chiamato “Cigno bianco”.  Il motivo della domanda: insonnia causata dai voli degli aerei militari sopra l’istituto di pena.

Nella vicina città di Komsomolsk-na-Amure c’è l’azienda per la costruzione degli aerei militari e nei paraggi ci sono numerose basi dell’aeronautica militare russa. Le linee di volo per i voli di collaudo e di addestramento degli aerei militari supersonici, che volano a bassa quota, passano sopra il carcere.

Carcere di massima sicurezza “Fiocco di neve”

E disturbano sogni tranquilli, la pace e riposo dell’assassino. L’amministrazione penitenziaria ha comunque rigettato la domanda poiché, secondo il regolamento, il trasferimento è previsto per motivi di incolumità personale del detenuto, a causa di una malattia, in caso di chiusura di un istituto di pena o in caso di altre circostanze eccezionali. La lamentela per il disturbo dovuto all’inquinamento acustico non è prevista dal regolamento.

Pluriomicida Maxim Kiselev si è fidanzato con una ragazza italiana di 23 anni.

Tra i detenuti, rinchiusi nel carcere di massima sicurezza chiamato “Fiocco di neve”, c’è anche il 36-enne Maxim Kiselev. È stato condannato per la prima volta per il furto d’auto all’età di 15 anni. Poi si sono susseguite le condanne per furto, rapina a mano armata e minacce di morte. Alla fine in una rissa tra ubriachi ha accoltellato a morte 6 persone.

È diventato famoso in prigione dopo la diffusione del documentario di Marco Franchetti “I condannati”.  Gli arrivano pacchi di lettere dalle ragazze da tutto il globo terrestre. Così si è fidanzato con una ragazza italiana 23-enne con la quale intende sposarsi e fare figli.

Spera di poter uscire tra 20 anni.

Tags
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi