economiaMondo

Finlandia: per ridurre le spese militari si risparmia sul personale femminile

L'economia stimata è di 4 milioni di euro l'anno

Il ministro della Difesa finlandese Jussi Niinistö, ai fini di risparmio sulle spese militari, ha proposto di congelare l’arruolamento nell’esercito di volontarie femminili.

Secondo il ministro, la rinuncia al personale femminile nelle Forze Armate per un solo anno permetterebbe di risparmiare 4 milioni d’euro, Nello stesso tempo il ministro ha messo in rilievo un grande contributo dato dalle donne alle Forze Armate del paese.

Quest’anno è stato il numero record delle domande per l’arruolamento volontario da parte delle donne, 1, 516, ossia 400 domande in più rispetto allo scorso anno.

Nel 2018 le spese per le donne-soldato costituiscono meno dello 0,14% dei fondi stanziati per la Difesa.

In Finlandia la leva della durata di 9 mesi è obbligatoria per tutti gli uomini in età tra i 18 e i 60 anni. Le donne possono prestare il servizio militare su base volontaria.

Dal 1995 fino a oggi 8,1 donne volontarie hanno prestato il servizio militare.

Tags
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi