CulturaMondo

Rarissima mummia bicefala esposta per la prima volta in 100 anni

Al museo del Palazzo Topkapi a Istanbul

L’antica mummia egizia bicefala, con la testa di un’adolescente e di un coccodrillo, è stata esposta per la prima volta in cent’anni, quando è stata “esiliata” per ordine del sultano ottomano Abdulhamid II.

Secondo gli esperti, la testa umana appartiene a una principessa egizia non identificata, sepolta insieme con la testa e il corpo di un coccodrillo di Nilo. Secondo la leggenda, la principessa faraonica sarebbe stata uccisa da un coccodrillo e allora i regnanti egizi hanno deciso di seppellirla con un coccodrillo, credendo che nella vita oltre la tomba la principessa si sarebbe resuscitata nelle sembianze del coccodrillo.

La mummia fu portata in Turchia a metà del Settecento sotto il regno del sultano Abdulaziz e tenuta nella sua residenza ufficiale Palazzo Yildiz finché per l’ordine del sultano Abdulhamid II fu sloggiata nel più antico Palazzo Topkapi. Secondo la leggenda, la servitù del Palazzo Yildiz una notte ha sentito bussare sulla porta del deposito di zucchero. Una volta aperta la porta hanno trovato la testa di coccodrillo sui sacchi di zucchero.

Più tardi si è scoperto che è stato uno scherzo del servo di nome Hacı Süleyman che in tal modo voleva vendicarsi sul pasticciere personal del sultano per una vecchia bega personale.

Hacı Süleyman ha detto a tutti che si sarebbe sbarazzato della mummia del coccodrillo dopo aver ricevuto un’ingente quantità dei dolci serviti al sultano dal pasticciere. Una volta eseguita la sua richiesta, ha preso semplicemente la mummia del coccodrillo, riportandola nel sarcofago della principessa (dove giaceva prima), tenuto nella cella frigorifera.

Il sultano però ha disposto di sloggiare la mummia bicefala, relegandola nel Palazzo Topkapi, dove giaceva da oltre 100 anni in un deposito chiuso al pubblico.

 

Tags
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi