CopertinaCronaca neraLifestyleRussia

Un lituano tenta di assaltare l’incrociatore “Aurora” e cannoneggiare il Palazzo d’Inverno

Per "far scatenare un'altra rivoluzione"...

Un cittadino lituano, residente a Klaipeda, lo scorso 5 luglio ha cercato di salire sulla passerella a bordo dell’incrociatore “Aurora”, attraccato sul fiume Neva a San Pietroburgo, gridando a squarciagola di voler “sparare una cannonata” sul Palazzo d’Inverno e “far scatenare una nuova rivoluzione in Russia”.

Gli agenti del Servizio di Sicurezza Federale (FSB) presenti sul posto si sono visti costretti a difendere la residenza storica degli zar russi dal neorivoluzionario. Il 40enne è stato bloccato e dopo l’esame medico sul posto, è stato portato via dall’autoambulanza.

L’uomo, affetto da disturbi psichici, è stato ricoverato in un ospedale psichiatrico del posto.

Nell’ottobre del 1917 l’incrociatore “Aurora” sparò il colpo che diede il segnale per la conquista del Palazzo d’Inverno di San Pietroburgo durante la Rivoluzione russa, alla quale partecipò attivamente.

Nel 1944 venne definitivamente attraccata a San Pietroburgo sul fiume Neva, diventando nave-museo della Marina militare russa.

Quello del cittadino lituano non è il primo assalto all’incrociatore “Aurora”

Nel 2011 alcuni anarchici russi delle organizzazioni “Cibo invece delle bombe” e “Volontà popolare”, spacciandosi per turisti, sono saliti a bordo della nave, arrampicandosi su un albero e facendo sventolare la bandiera dei pirati. Sono rimasti sull’albero per alcune ore, chiedendo la liberazione dei loro compagni arrestati dalla polizia. Successivamente sono stati condannati agli arresti amministrativi per il periodo tra 5 e 10 giorni.

Nello stesso tempo i loro sostenitori dell’associazione degli artisti all’avanguardia “Guerra” hanno diffuso un video nel quale si vedono uomini rana assaltare l’incrociatore “Aurora” per poi sparare una cannonata contro il Palazzo d’Inverno.

Nonostante la popolarità e diffusione virale del video, la direzione della nave-museo “Aurora” ne ha smentito ufficialmente i contenuti, precisando che i cannoni dell’incrociatore non possono sparare in quanto messi fuori uso e sigillati da decenni.

 

Tags
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi